[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 10/03/2020

Sezione Stazione appaltante

Città di Torino, Area Appalti ed Economato - Servizio Appalti Lavori Pubblici
Cavaglià Bruna

Sezione Dati generali

P.A. N. 31/2020 - Interventi straordinari sulle pavimentazioni, vie, strade e piazze della Città - Bil. 2019 - C.O. 4487 - Lotti n. 12 - CUP : C17H18001840005
Lavori
Procedura aperta
Prezzo più basso
3.071.000,00 €
07/02/2020
10/03/2020 entro le 10:00
G00065
In aggiudicazione

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
  • 01 - Istanza di ammissione
  • 02 - Patto di integrità
  • 03 - D.G.U.E.
  • 04 - SOA/Art.90 (se disponibile oppure se richiesto dal Disciplinare)
  • 05 - Certificato di Qualità (obbligatorio per la riduzione della cauzione e/o dalla III classifica)
  • 06 - Cauzione provvisoria
  • 07 - Scansione ricevuta del versamento ANAC
  • 08 - PassOE
  • 09 - Scansione del modello "F23" per il versamento della marca da bollo
  • 10 - Produzione sentenze art.80 (da allegare se presenti)

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 10/03/2020
    Comunicazione di rinvio della gara - SI COMUNICA CHE LA GARA E' RINVIATA A DATA DA DESTINARSI. SEGUIRA' COMUNICAZIONE
  • Pubblicato il 04/03/2020
    Domanda e risposta n.5/6/7 -

    QUESITO N.5:
    per quanto riguarda i costi della manodopera bisogna tenere conto delle tabelle ministeriali ovvero: operaio specializzato 28,89- operaio qualificato 26,83 e operaio comune 24,14? Quando dice incrementati del 24,30 a cosa si riferisce?

    RISPOSTA:
    In merito al quesito formulato si precisa che le tabelle ministeriali definiscono periodicamente la paga base della manodopera

    operaio specializzato .... qualificato .... etc

    A questo importo va aggiunto l'utile e le spese generali che per convenzione si assumono pari a 24,30%. Sostanzialmente deve essere dichiarata l'applicazione, nel vostro contratto, della paga base riportata nel CSA

    (operaio specializzato 28,89 - operaio qualificato 26,83 e operaio comune 24,14)


    QUESITO N. 6

    in riferimento alla compilazione del fac-simile "Costo della manodopera" da allegare all'offerta economica, nella tabella non è stato predisposta una sezione per poter inserire gli importi riguardanti l'utile di impresa e le spese generali (da voi individuate nel disciplinare di gara nella percentuale del 24,30%); chiediamo pertanto cortesemente se nella compilazione di tale modello non si debba tenere conto dell'utile di impresa e delle spese generali, andando pertanto ad indicare soltanto la paga oraria (paga+oneri come da CCNL applicato) o se occorra inserirli a parte.

    L'importo complessivo del costo della manodopera dovrà essere indicato al netto dell'utile di impresa e spese generali (24,30%) oppure no?

    RISPOSTA
    In merito al quesito formulato si precisa che l'operatore economico deve indicare il costo della manodopera specificando (magari con un asterisco o simile con una riga sotto la tabella) se tale valore sia comprensivo o meno il 24,30%. Nel modello da noi predisposto è stato fatto riferimento a "paga + oneri come da CCNL applicato" che, di norma, esclude il 24,30% come peraltro fanno anche le tabelle ministeriali di cui all'art.23, c. 16 del D.Lgs 50/2016 e smi.

    QUESITO N. 7
    con la presente chiediamo se è corretto indicare nel mod. F23 nel campo 12 "imposta di bollo" come numero di procedura aperta: 29/2019 (come da istruzioni di pag.26 del disciplinare di gara) e non 31/2020 come indicato a pag. 1 del disciplinare di gara.

    RISPOSTA:
    è corretto indicare il n. della procedura 31/2020. Nel disciplinare è rimasto un refuso della precedente procedura.

  • Pubblicato il 27/02/2020
    Procedura aperta n. 31/2020 - Quesito n. 4 - QUESITO N. 4 la scrivente impresa con riferimento al Lotto 9 CIG 81848407A2, a seguito della presa visione del disciplinare di gara e del capitolato speciale d'appalto, chiede conferma che è sufficiente la categoria OG3 per la partecipazione, oppure vista la presenza di lavorazioni in categoria OS12A superiore al 10% è necessaria la partecipazione con impresa in possesso della categoria stessa in RTI oppure in alternativa si può subappaltare al 100? Buongiorno in merito al quesito formulato si precisa che per la partecipazione al Lotto 9 è sufficiente il possesso di attestazione SOA nella categoria prevalente OG3. Le lavorazioni appartenenti alla cat. OS12A potranno essere subappaltate al 100% a impresa in possesso di adeguata qualificazione. L'amministrazione ha provveduto a rettificare e sostituire il CSA già pubblicato.
  • Pubblicato il 25/02/2020
    Quesiti e risposte n. 2 e n. 3 - Quesito n. 2: Buongiorno, si desidera sapere se, effettivamente, il contributo Anac per il lotto 9 non è dovuto (o si tratta di mero errore?) Risposta Si conferma che, qualora si intenda concorrere ai lotti 9 e 10 il contributo ANAC è dovuto, come correttamente indicato nel bando di gara. Nel disciplinare, per mero errore materiale, non sono stati indicati i CIG relativi ai lotti 9 e 10 per il pagamento della tassa. Quesito n. 3 non si riesce a capire quale sia l'effettiva quota massima di subappalto. Sul disciplinare pag.17 cap.9 è precisata la quota massima del 40% mentre sul file della determinazione dirigenziale del 12/12/2019 pag.4 rigo 23-27 è specificato che la quota massima è del 30%. Quale è quella da prendere in considerazione? RISPOSTA: si conferma che la quota del subappalto è pari al 40%, come indicato nel disciplinare di gara, in conformità a quanto previsto dall'art. 105 del D.lgs 50/2016.
  • Pubblicato il 14/02/2020
    Quesito e risposta n. 1 - QUESITO N. 1 In riferimento alla procedura aperta n. 31/2020, chiediamo alcune precisazioni: -si chiede conferma del criterio di aggiudicazione indicato a pagina 31 punto 16 del disciplinare di gara, diverso da quanto previsto nel bando di gara nella Sezione IV; -al punto 14.2 DGUE Sezione D del disciplinare di gara (pagina 27) recita Il concorrente, per ciascun subappaltatore, allega: si chiede se è un semplice refuso o cosa nel dettaglio è richiesto in sede di gara per gli eventuali subappaltatori; -da ultimo, in riferimento al fac-simile costo della manodopera si chiede se sia obbligatorio RISPOSTA - si conferma che il criterio di aggiudicazione sarà quello del "minor prezzo", come indicato nel disciplinare di gara. In proposito sarà pubblicato avviso di rettifica sulla GURI del 19/02. - è un refuso quanto indicato a pag. 27 del disciplinare di gara; -la compilazione del fac simile costo della manodopera è obbligatorio per l'invio dell'offerta economica.

[ Torna all'inizio ]